La progenie di Medusa


#

 

Ma che peccato, un’altra stagione calda volge al termine e con essa tutte le cose belle di questo periodo, come : mare, sole e serate sotto le stelle.

Anche se per me va bene così, quando avevo caldo dovevo sporgermi ad una delle uscite qui laterali con il rischio di cadere di sotto, per non parlare del mare che a volte mi inondava.

Lasciava quella scia di sale che poi si mescola all’acqua sporca qui contenuta e non va bene…non vorrei gli si dicesse al mio manichino di aver messo sale in zucca finalmente, lui è fiero del suo status di PAZZO dichiarato, si ma da altri…

 

E si! Gli altri manichini, sempre loro. Come una progenie di Medusa si mescolano tra i simili del mio padrone e tramano alle spalle. Vaghi ricordi della mitologia scritti qua e la su questa ‘ materia grigia’ mi riportano alla mente le gesta della Medusa, pietrificava con lo sguardo…

 

Loro non che siano da meno, le loro parole velenose e le loro lingue taglienti PIETRIFICANO il malcapitato manichino che se le vede recapitare per via INDIRETTA o le vede scritte su cose appartenenti a MANICHINI a lui estranei o in un qual modo ‘sconosciuti’…

 

Invero a quanto si narra la progenie però non è invincibile ne invisibile, presto, prima o poi, tutto affiora alla luce e tutto gli si rivolge contro. Il povero pietrificato, che aveva profuso per loro tempo e disponibilità e anche altro, riesce a sgretolare questo guscio di solida pietra col tempo e trova un antidoto naturale a questo potente veleno chiamato MALELINGUE.

 

Non c’è vita per loro, nessuna lode, oh che vita misera che conducono, parlare e sparlare di altri senza spendere tempo a curarsi di loro, menomale che io qui sono solo e nessuno sparla di me, o no??..* si guarda in giro *…no sono solo…

 

Guardando da queste ampie finestre qui di fronte, ora scorgo tristezza e rancore ma presto tutto svanirà ed un altro processo di pietrificazione arriverà, con esso le conseguenze opportune…

 Un volta ancora un antidoto verrà trovato e un altra progenie viscida sara’ annientata, ma questo per quanto andra’ avanti? Sara’ possibile trovare un antidoto definitivo al male?

Esisterà una cura? per ora, mio manichino, non ti curar di loro e passa….* mesto ripone penna e diario e si mette a dormire borbottando qualcosa* sempre solo, sempre solo, son sempre solo…

 

#

 

Sesta memoria del neurone

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: