Egoismo


L’egoismo è l’unico movente delle azioni umane.
Bini, Carlo Manoscritto di un prigioniero [Sordi]
#
Era tempo che non lasciavo una traccia del mia misera e solitaria esistenza all’interno di questo involucro che ormai da mesi si trascina.Ne ho viste molte in questi mesi, e se devo esser sincero non ho avuto modo di ragionarci su e capire cosa stesse avvenendo.
Guardavo al di fuori e non vedevo nulla, all’improvviso tutto e tutti eran svaniti come neve al sole, rapiti da una pazza voglia di puro e sano egoismo. Eppure non sembrava vero, anni passati circondati da gente e persone degne del termine ‘amico’ o ‘amore’ e poi il vuoto, il deserto.
Ora tutto è tabula rasa, io son sempre meno impegnato di prima, non che dovessi formulare pensieri degni di un nobel, ma come unico neurone in carica avevo il mio bel da fare. L’impegno, anzi il peso, diamo il giusto valore alle parole, della situazione è sostenuto dal tizio rosso e pomposo che al piano di sotto fa un casino della madonna e non mi fa dormire, a volte è un frastuono impazzito altre è un flebile susseguirsi di percussioni lontane.
Infatti, anche se non lo da a vedere o sentire, è allo stremo delle forze, ha dovuto reggere, e lo fa tutt’ora, una situzione che non avrebbe sostenuto nessuno, o meglio no, chiarimoci, qualcuno si : gli egoisti appunto!
Silenzioso ora aspetto l’evolversi degli eventi, intanto osservo da queste cavità il nuovo habitat naturale dove il mio manichino mi ha condotto: posti nuovi, scene nuove, stanze con musica a palla a cui non ero abituato, manichini nuovi, alcuni anche piacevoli e molto disponibili col mio manichino, magari ci sono le premesse per un cambiamento, magari una trasformazione da questo stato ti torpore e plebaglia altruista, disponibile, dolce e tutti quelli aggettivi poco blasonati e poco di moda in questa società egoista…ed elevarsi ad una casta più aderente ai canoni dei manichini di nuovo e vecchio stampo riconvertiti al dio egoismo.
Ma queste sono solo illazioni, vivo solo qui da anni e so che un cambiamento così radicale è duro da mettersi in atto, potrebbe avvenire solo con un era glaciale al piano inferiore, la dove il tizio rumoroso attende nel silenzio un colpo letale alle sue ambizioni, ai suoi sogni….alle sue velleità.
Ora si è fatto tardi, osservare qui il mondo esterno mi ha fatto venir mal di neurone, ci vorrebbe un moment…ma anche due….alla prossima.
#
settima memoria del neurone
Annunci

3 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Lord
    Dic 18, 2006 @ 17:45:25

    Grazie 🙂

    Rispondi

  2. フuレiム
    Dic 18, 2006 @ 11:10:25

    Ciao! Grazie x essere passato nel mio blog! Carino anke il tuo, mi piace come scrivi…complimenti.

    Rispondi

  3. Giulia
    Dic 13, 2006 @ 14:18:48

    Ehilà! Scusa il piccolo ritardo della mia risposta…….! Cmq nemmeno io sento la musica….però nn so proprio perchè! Se hai seguito tutti i passi non capisco perchè non vada……però se vuoi un altro consiglio ti dico di scrivere a marco,quel ragazzo di cui ti ho mandato il link del blog…..quando ho avuto dei problemi gli ho scritto e mi ha sempre risposto!!!! Scrivi a lui che di sicuro ti sarà d’aiuto!!!! 😉

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: